Rapporti della rete del poker Aumento delle richieste di pagamento Bitcoin

Fritz!Box settimana

Rapporti della rete del poker Aumento delle richieste di pagamento Bitcoin

Con l’aumento del prezzo del Bitcoin Future l’eccitazione degli esperti del settore e degli speculatori è aumentata considerevolmente. Con il sentimento che circonda il bene come il più alto degli ultimi anni, sembra che tutti stiano cercando di metterci le mani sopra. All’inizio di questa settimana, il Winning Poker Network (WPN), una rete online per siti di gioco d’azzardo, ha spiegato di aver visto un aumento della richiesta di pagamenti basati sui Bitcoin.

Tutti vogliono un po‘ di BTC

In un’intervista con Bloomberg, l’amministratore delegato di WPN Phil Nagy ha spiegato che fino al 95 per cento dei suoi pagamenti sono ora in Bitcoin. Nagy ha spiegato che gli utenti sono entusiasti del rally dei prezzi Bitcoin e che ora chiedono più pagamenti in BTC.

Secondo il capo di WPN, l’azienda sostiene le valute crittografiche dal 2014. Ma con l’aumento della domanda, WPN è stata costretta a comprare di più.

Nagy ha stimato che WPN stava emettendo oltre 100 milioni di dollari di payout mensili di BTC prima della recente corsa rialzista di Bitcoin. Questo numero ammontava a circa il 60% delle transazioni della rete. Con l’attività ora in crescita, l’azienda potrebbe essere sulla buona strada per superare i 160 milioni di dollari di payout mensili.

La crescita della domanda va oltre i giocatori di poker, stranamente. Con il picco di tre anni di Bitcoin, sempre più persone sono diventate consapevoli dell’asset e stanno acquistando. Dopo i tre anni di Bitcoin il 18 novembre, il fornitore di crittoanalisi Glassnode ha registrato un notevole aumento del numero di nuovi indirizzi Bitcoin.

Come la società ha spiegato, il numero di nuovi indirizzi BTC per ora ha raggiunto quasi 25.000 per la prima volta da gennaio 2018. Ricordiamo che questo è stato il mese successivo ai 19.700 indirizzi Bitcoin di tutti i tempi. Vale la pena di notare che questo picco è ancora un po‘ lontano dai massimi del gennaio 2018. A titolo di confronto, il massimo storico per i nuovi indirizzi BTC registrati è stato il 21 dicembre. 2017, con oltre 600.000 indirizzi in un giorno.

Confronto con la corsa dei tori del 2017

Quest’anno il Bitcoin ha dimostrato il suo potenziale su diversi fronti – sia come copertura contro l’inflazione che come scommessa speculativa. Con la principale moneta criptata in crescita di oltre il 300 per cento da gennaio, ci potrebbe essere un nuovo massimo di tutti i tempi prima della fine dell’anno.

Come nel 2017, FOMO, insieme al rinnovato ottimismo di BTC, sta portando il suo prezzo al rialzo. Gli investitori sono anche ansiosi di vedere la bolla del 2017 ripetersi, ma alcuni analisti ritengono che la situazione sia diversa. Il co-fondatore della risorsa statistica CoinMetrics Nic Carter ha evidenziato nove grafici che contestano i timori di una ritrattazione. Dai saldi del portafoglio con più di 10 dollari in essi, ai prezzi spot Bitcoin in valuta fiat e ai livelli di investimento istituzionale, tutte le metriche hanno mostrato un mercato maturo con performance robuste.

Confrontandolo con l’encierro del 2017, Carter ha spiegato nel suo post sul blog:

„Per riassumere, il mercato di oggi è molto più maturo, più finanziario, più sorvegliato, più ordinato, più contenuto, meno riflessivo, più efficiente in termini di capitale e più liquido rispetto al mercato che ha alimentato l’encierro precedente nel 2017“.

Back To Top